Wait and See, il concept store milanese in un vecchio convento del ‘700

negozio-milano_1

Sulle ceneri di un convento settecentesco è stato costruito un concept store milanese davvero particolare. Un tempo, mentre le vie di Parigi e di Londra ne erano già zeppe, Milano ne contava davvero pochi: adesso, i concept store rimangono comunque una realtà non così affermata come in altre città europee, ma se ne possono avvistare già di più rispetto agli anni passati. Wait and See è uno di questi. Il nome spiega la filosofia del negozio: qua si può, anzi si deve, prendere tutto il tempo necessario per guardare con calma gli abiti, i libri, i pupazzi e gli oggetti posti ordinatamente sugli scaffali. Il tutto mentre si sorseggia una tazza di tè o di caffè.

La mente geniale dietro l’apertura di Wait and See è quella di Uberta Zambeletti, laureata in Textile Design al Chelsea School of Art con successivo Master in Fashion Knitwear al Royal College of Art. Dopo una vita passata impersonificando i ruoli di stilista, interior designer, art director e fashion coordinator, Uberta ha deciso, nel 2010, di aprire questo concept store e passare il resto della sua vita a ricercare oggetti bizzarri da esporre in vetrina. I capi, gli accessori e gli oggetti vengono sia dall’Italia che dall’estero, dalla Finlandia alla California, dal Perù alla Francia. I prezzi variano, si parte da un euro fino ad arrivare ai 200, per accontentare, oltre che tutti i gusti, tutte le tasche!

Maggiori informazioni:

Via Santa Marta, 14, Milano
Lun-ven: 09.00-18.00
02 72080195
www.waitandsee.it

Condividi l'articolo