Aprire e gestire una casa vacanze a Roma: guida completa per iniziare

guida-gestione-casa-vacanze-roma

Aprire e gestire una casa vacanze a Roma è un buon metodo per mettere a reddito il tuo immobile nella Capitale: potrai utilizzare come casa vacanze una seconda casa o il tuo appartamento principale, nel caso in cui, per qualche motivo, dovrai lasciare l’appartamento per un periodo.

Roma è la città ideale per aprire e gestire una casa per vacanze. La sua bellezza e il suo fascino sono infatti le calamite che ogni anno attirano milioni di turisti da tutto il mondo. Avrai la possibilità di avere un’entrata extra o di far diventare questa attività la tua occupazione principale. Ma attenzione, non è tutto oro quel che luccica.

Per la gestione di una casa vacanze, a Roma come in ogni altra città, si devono seguire passo passo alcuni step, dall’allestimento della casa, alle pratiche burocratiche richieste dal Comune, fino alla promozione della struttura e alla gestione del cliente. Cos’altro? Non dimenticare che gestire un appartamento per vacanze richiede tempo e competenze.

Proponi il tuo appartamento a Milano Proponi il tuo appartamento a Roma

Prima di avventurarti nell’apertura di una casa per le vacanze a Roma, ricordati di seguire alcune regole fondamentali, per non incorrere in sanzioni e per evitare di non avere un ROI (Return on investment) sul capitale iniziale che hai investito.

Stai per entrare nella sharing economy e anche tu dovrai scoprire le regole e i trucchi degli affitti brevi. Per accogliere turisti nella tua villa o nel tuo appartamento per vacanze a Roma, abbiamo creato per te questa guida pratica. Aprire una casa vacanze a Roma è solo il primo passo, gestire bene e in modo redditizio una casa vacanze è il tuo obbiettivo finale.

Ecco gli elementi più importanti che dovrai seguire se deciderai di gestire una casa vacanza nella Capitale.

Studia il mercato di Roma

Prima di partire devi farti alcune domande. Dove si trova la tua casa vacanze? Che tipo di ospiti intendi accogliere? Quante altre case vacanze sono presenti nel quartiere di Roma in cui hai il tuo immobile? Quali sono i prezzi offerti dai tuoi competitor?

Puoi avere una casa vacanze economica o una casa vacanze di lusso nel centro di Roma. In entrambi i casi dovrai avere le idee chiare sul tipo di servizi che intendi offrire.

Sono tante domande che ti aiuteranno ad avere le idee più chiare nel momento in cui deciderai di entrare anche tu nel mercato delle case vacanze di Roma.

Proponi il tuo appartamento a Milano Proponi il tuo appartamento a Roma

Più risposte troverai, più riuscirai a gestire una casa vacanze in modo professionale, evitando di affidarti al “marketing della speranza“: aprire una casa vacanze a Roma sperando che i clienti ti trovino e che rimangano soddisfatti.

Quindi, prima di partire, inizia una semplice analisi delle case vacanze vicine alla tua, seguendo questa piccola check-list:

  • Studia il quartiere in cui si trova il tuo appartamento per vacanze a Roma. Quali servizi ci sono, come si raggiungono le principali attrazioni del centro storico? Sono presenti supermercati, farmacie, bancomat, bar o ristoranti? Ci sono delle attrazioni o dei punti di interesse nelle immediate vicinanze?
  • Elenca i tuoi competitor principali. Per farlo puoi partire da una semplice ricerca in Google Maps, clicca con il tasto destro sulla tua casa e scegli l’opzione “Cerca nelle vicinanze“, poi scrivi “casa vacanze“. Puoi inoltre andare sulle principali OTA (Online Travel Agency) come Booking.com e Airbnb e vedere quante sono le case vacanze gestite da privati o da agenzie. Vedi che prezzi espongono, che servizi offrono, che recensioni hanno e tutte le informazioni che possono esserti utili.
  • Non perdere di vista i costi. Anche se la tua intenzione non è quella di diventare un professionista delle case vacanza, ricordati che stai investendo il tuo tempo e i tuoi soldi. Prova quindi ad elencare tutti i costi che dovrai sostenere (pulizie, biancheria, dotazioni, kit benvenuto, sapone, commissioni OTA ecc.) e crea un piccolo business plan. Ti aiuterà ad avere le idee chiare sull’obiettivo che potrai raggiungere se continuerai a gestire con costanza il tuo appartamento con finalità turistiche.
  • Hai tempo per fare tutto? Una volta stimate le ore che dovrai dedicare alla gestione di una casa per vacanze, chiediti se riuscirai effettivamente a farlo. Sembra banale, ma molte persone si accorgono dell’impegno che occorre per gestire una casa vacanze, un Bed & Breakfast o una Guest house solo quando iniziano. Dovrai avere tempo per promuovere la struttura, gestire i piccoli problemi di manutenzione, la pulizia della casa, gestire le prenotazioni, accogliere gli ospiti, seguirli durante il soggiorno, riscuotere i pagamenti, pagare le tasse, senza dimenticare i vari adempimenti burocratici richiesti dalla Regione Lazio o dal Comune di Roma.
  • Non hai tempo per far tutto? Valuta l’ipotesi di contattare un’agenzia specializzata nella gestione di case vacanze a Roma. A fronte di una commissione su ogni prenotazione avrai una gestione completa dell’immobile, senza doverti occupare personalmente di nulla. Quale agenzia scegliere? Se hai una casa a Milano o a Roma, puoi contattare uno degli specialisti di The Best Rent. Attivi da più di 10 anni nella gestione di case vacanze, affitti brevi e affitti di medio periodo, trasformeremo il tuo appartamento in una casa vacanze ideale.

Come differenziarti dai competitor

Dopo aver analizzato la concorrenza e il quartiere devi capire come proporti sul mercato. Ricordati che sei in una città, Roma, che vive di turismo, in cui la concorrenza è molto alta. Se non ti affidi ad un’agenzia specializzata negli affitti brevi, dovrai capire da te come differenziarti dagli altri. Per farlo, prova a rispondere a queste domande:

  1. Quali sono i punti di forza della mia casa vacanze? C’è un terrazzo, è situata in un punto panoramico? È vicina al centro storico o ad una fermata della metro con cui lo si può raggiungere in pochi minuti? La casa è arredata con gusto, il materasso è particolarmente comodo? Sono presenti delle dotazioni in cucina che non tutti hanno (come, ad esempio, la macchina per il caffè americano, l’asciugatrice, la Tv satellitare)?
  2. Chi sono i miei ospiti target? Rispetto alla zona o a come è disposta la casa potrai identificare i tuoi ospiti ideali a cui fare riferimento. Hai ad esempio una casa vacanze grande, con un soggiorno ampio e una cucina super accessoriata e ti trovi vicino ad uno dei parchi di Roma? Potresti rivolgerti a famiglie numerose con bambini, evidenziando i punti di forza della casa che meglio possano soddisfare le loro esigenze.

Gestire le tasse e la burocrazia di una casa vacanze a Roma

Se affitti la tua casa per brevi periodi devi conoscere le normative nazionali, regionali e comunali che si applicano alla tua attività. Ci sono infatti alcuni adempimenti burocratici e alcuni oneri legali che dovrai rispettare per la gestione di un’attività extra alberghiera. Quali sono gli adempimenti per la gestione di una casa per vacanze a Roma?

  1. Tassa di soggiorno.
    Sei obbligato al pagamento della tassa di soggiorno, un’imposta comunale applicata ai turisti e ai clienti delle strutture ricettive. A Roma il “Contributo di soggiorno“, come recita il sito ufficiale del comune di Roma, è stato istituito il 1° gennaio del 2011 con delibera 38 dell’Assemblea Capitolina.

    Sono obbligati al pagamento le persone (non residenti) che soggiornano nelle strutture ricettive presenti sul territorio della Capitale. Per le case e appartamenti per vacanze è prevista una tariffa di 3,5€ a persona per un massimo di 10 pernottamenti (consecutivi nella stessa struttura).

    Se vuoi maggiori informazioni puoi chiedere direttamente al Dipartimento Risorse Economiche di Roma Capitale (qui trovi la mail: contributosoggiorno@comune.roma.it).
  2. Portale alloggiati.
    Dovrai accreditare l’immobile presso il Portale Alloggiati della questura di competenza, per comunicare che la tua casa è una struttura ricettiva. Ad ogni check-in avrai l’obbligo di richiedere i documenti d’identità e di comunicare i dati degli ospiti tramite l’invio delle schedine all’interno del portale, entro le 24 ore dall’arrivo dell’ospite.
  3. Codice identificativo regionale (CISE)
    Il CIR è un Codice Identificativo Regionale per le strutture ricettive extralberghiere e per gli alloggi per uso turistico operanti a Roma e sul territorio regionale. Dovrai esporre il CIR sui portali in cui pubblicizzi la tua struttura, questo per evitare le sanzioni previste dalla normativa.

    Come richiedere il CISE? Collegati al sito della Regione Lazio https://www.regione.lazio.it/cise/ e fai richiesta. Successivamente vai in “Elenco strutture registrate” e procedi alla ricerca con il motore che troverai.

    Non ti sbagliare. Non confondere il CISE, il Codice Identificativo Regionale con il CIU, quest’ultimo è il Codice Identificativo Univoco, che viene rilasciato dal Comune di Roma alle attività ricettive per la comunicazione trimestrale del Contributo di Soggiorno.
  4. Iscrizione a Radar Lazio
    Per Radar, si intende Raccolta Dati Regionale ed è il sistema della Regione Lazio per la trasmissione, a fini statistici, dei flussi turistici. I dati possono essere raccolti tramite la compilazione online di un modello Istat, C/59 e mediante importazione telematica attraverso un file xml, per le strutture che hanno un proprio gestionale.

    Come iscriversi a Radar Lazio?
    Per poter accedere al servizio è necessario inviare una mail a supportoradar@visitlazio.com, indicando:

    – Nome e Cognome del richiedente;
    – Un indirizzo e-mail per avere il proprio username;
    – Un recapito telefonico.

    Insieme alla richiesta si dovrà allegare la SCIA e per gli alloggi per uso turistico la comunicazione presentata al Comune con il proprio numero di protocollo.

    Riceverai entro 30 giorni una comunicazione con un PIN identificativo che dovrà essere inserito nella finestra di login, nella sezione “Codice Attivazione” che troverai in alto a destra qui: www.visitlazio.com/osservatorio.

    Una volta iscritto, dovrai quindi, come anticipato, inviare i dati relativi ai flussi turistici della tua struttura, tramite il Sistema Informativo Regionale RADAR.
  1. Adempimenti fiscali. Avrai una serie di adempimenti burocratici che variano in base alla tipologia di struttura e alla tipologia di soggiorno, breve o di più lungo periodo. Se vuoi approfondire abbiamo scritto per te una guida sulle tasse e la burocrazia per gli affitti brevi.

Come aprire una casa per vacanze a Roma

Ci sei quasi, ti sei informato sul mercato di riferimento, hai già un’idea del prezzo al quale offrire il tuo appartamento ai turisti. Ti manca ancora l’apertura della casa vacanze presso il Comune di Roma.

Per aprire una casa vacanze a Roma dovrai presentare una Segnalazione di inizio attività (SCIA) al SUAR del Comune di Roma (Sportello Unico per le Attività Ricettive). Si tratta di una dichiarazione data da un privato per l’attivazione o la modifica di un’attività ricettiva. Puoi avere maggiori informazioni collegandoti al sito https://www.comune.roma.it/suap-portal/.

A quale normativa fare riferimento per le case vacanze e le altre attività ricettive a Roma? Puoi consultare il Regolamento n.8 del 7 agosto 2015 Nuova disciplina delle Strutture ricettive Extralberghiere” modificato dal Regolamento regionale n.14 del 16/06/2017Modifiche al Regolamento regionale 7 agosto 2015, n.8” in cui è presente la Nuova disciplina delle strutture ricettive extralberghiere.

Puoi leggere i dettagli della disciplina collegandoti direttamente al sito ufficiale della Regione Lazio.

Per avere invece maggiori informazioni sulla modulistica necessaria da compilare e sulle tabelle e cartellini prezzi da esporre puoi collegarti invece all’area telematica delle Strutture ricettive extralberghiere. Troverai la modulistica per i prezzi per le strutture imprenditoriali e non imprenditoriali e i modelli di autocertificazioni richiesti dalla normativa.

Come trasformare un appartamento in una casa vacanze

Ci siamo, hai espletato i maggiori adempimenti burocratici, hai studiato il mercato, le potenzialità del tuo appartamento e sei pronto a partire. Sicuro? Ricordati che stai proponendo il tuo appartamento come una casa vacanze, dovrai quindi avere un occhio di riguardo alle necessità dei tuoi ospiti.

Cosa fare per valorizzare l’immobile?

Hai mai sentito parlare di home staging? Stiamo parlando di quell’attività che ha come obiettivo la valorizzazione di una casa per la vendita o per l’affitto (breve nel nostro caso). Sono dei piccoli interventi sugli arredi e sulla disposizione dei mobili che ti consentiranno di ridefinire l’arredamento rendendolo più funzionale. La tua casa diventerà più attraente e più accogliente.

Puoi contattare un professionista o rivolgerti ad un’agenzia specializzata negli affitti di case vacanze a Roma, come The Best Rent, oppure puoi provare a cimentarti in un piccolo intervento di home staging fai da te.

In questo caso ti consigliamo di seguire una semplice regola: la regola delle 6 R. In altre parole, avrai fatto un buon lavoro se avrai: ridotto, rinfrescato, riarredato, rivalutato, riparato e ripulito il tuo appartamento. A volte basta davvero poco (come l’aggiunta di piante, di cuscini decor o la ridefinizione dei colori della casa) per promuovere al meglio la tua struttura online e ricevere più prenotazioni.

Vuoi conoscere di più sull’Home staging? Leggi la nostra guida, per scoprire tutte le fasi che deve seguire un home stager per valorizzare un appartamento o una casa per vacanze.

Le dotazioni di una casa vacanze

Siamo ormai vicini all’arrivo del tuo primo check-in, prima di allora devi preparare la casa con tutte le dotazioni necessarie: per far vivere ai tuoi ospiti un soggiorno piacevole e senza pensieri.

Andresti mai in un hotel se in camera non è presente un bollitore, una televisione o un frigo bar? Come per gli alberghi, anche per le case vacanze romane dovrai offrire ai tuoi ospiti alcune dotazioni obbligatorie.

Quali sono le dotazioni da non dimenticare?

Ricordati che la tua casa di Roma è per definizione una “casa vacanze” e come ogni vacanza che si rispetti, i tuoi ospiti dovranno avere a disposizione oggetti ed elettrodomestici. Proviamo a capire insieme quali sono:

  • Ingresso
    È il primo ambiente che vedono i tuoi ospiti appena entrano. La prima impressione ti aiuterà a fare bella figura. Ricordati di aggiungere un mobile per riporre le chiavi dell’appartamento, una scarpiera, uno specchio e un appendi abiti. Posiziona all’ingresso anche del materiale turistico e delle mappe gratuite per vivere la Capitale in autonomia.
  • Cucina
    È l’ambiente più importante della casa. Perché? Perché i tuoi ospiti hanno preferito una casa vacanze rispetto ad un hotel per la maggiore privacy e per la possibilità di cucinare autonomamente durante il soggiorno. Dovrai quindi lasciare piatti, padelle, bicchieri, coltelli, sapone per lavare i piatti (o pastiglia di sapone se è presente la lavastoviglie). Sono inoltre graditi dei Kit di benvenuto anche per la cucina, con olio, sale pepe e il necessario per i primi giorni di soggiorno.

Vuoi conoscere tutte le dotazioni da inserire per tutti gli altri locali della tua casa vacanze di Roma? Abbiamo scritto un articolo dettagliato proprio per te. Lo trovi qui

Stai attento ai dettagli. La cucina è dotata di un piano ad induzione? Ricordati di informare i tuoi ospiti e di lasciare una piastra per adattare pentole e stoviglie non idonee (ad esempio la moka italiana).

Non dimenticarti il Wi-Fi. Ricordati che avrai ospiti da tutto il mondo, installa quindi una connessione ad Internet veloce e rendi disponibile con facilità la password di accesso.

Crea una casa vacanze domotica. Infine, se vuoi fare un salto di qualità, puoi decidere di installare un sistema di domotica per il controllo dei tuoi elettrodomestici e di tutte le dotazioni della casa. Potrai collegarvi un sistema come Alexa, un assistente vocale dotato di intelligenza artificiale. Quanti altri competitor daranno ai suoi ospiti la possibilità di spegnere la luce o di accendere la televisione con un comando vocale?

Il trucco dell’esperto. Se non hai molto tempo per accogliere i tuoi ospiti o se vuoi estendere gli orari per il check-in fino a notte fonda, puoi installare un sistema di self check-in. Stiamo parlando di una serratura elettronica, controllabile da remoto tramite App, che offre anche funzionalità di check-in online (invio delle foto dei documenti e accettazione delle condizioni contrattuali) insieme al pagamento del saldo e della tassa di soggiorno. Questi sistemi sono in genere connessi a servizi di pagamento esterni (come, ad esempio, Stripe o PayPal) che ti consentiranno di accettare anche carte di credito.

Per approfondire: se stai cercando maggiori informazioni sulle tecnologie attualmente utilizzate per effettuare il self check-in in appartamento, puoi consultare la nostra guida pratica per il self check-in.

Apri una casa vacanze a Roma “parlante”

Mettiti sempre nei panni dei tuoi ospiti. Pensa se tu dovessi recarti in un alloggio turistico in un’altra città, quali informazioni vorresti ricevere? Quali istruzioni sarebbero necessarie per utilizzare gli elettrodomestici? Quali informazioni turistiche vorresti ricevere durante l’accoglienza in appartamento?

Sono tutte domande alle quali ti consigliamo di rispondere anche per la tua casa vacanze romana. Come avrai capito, aprire una struttura ricettiva, una volta espletate le procedure amministrative, è relativamente semplice. La parte più difficile e più bella è proprio la gestione della casa e dei suoi ospiti.

Cosa puoi fare per i tuoi ospiti?

Al check-in ricordati di “raccontare” la tua casa, descrivendo nel dettaglio il funzionamento di ogni elettrodomestico. Spesso però capita che gli ospiti non abbiamo tempo ne voglia di ascoltare tutto, in questi casi ti consigliamo di lasciare in appartamento un po’ di materiale utile:

  • Istruzioni elettrometrici.
    Dal condizionatore all’utilizzo della lavastoviglie fino all’accensione del forno. Puoi creare da te una mini-guida pratica della casa o riporre le istruzioni in un cassetto, in varie lingue. Nel bagno è presente un sistema sanitrit (il dispositivo che tritura i rifiuti degli scarichi)? Ci sono degli interruttori particolari che controllano gli elettrodomestici della casa?
  • Regole e divieti.
    Ci sono regole da rispettare all’interno del condominio in cui è ubicata la tua casa vacanze? Si può fumare in appartamento? I tuoi ospiti possono ospitare altre persone? Il nostro consiglio è quello di creare un quaderno appartamento con informazioni utili per vivere la città e una serie di informazioni pratiche, comprese le regole e i divieti che il guest (ospite in inglese) dovrà rispettare durante il soggiorno.
  • Raccolta differenziata.
    Il Comune di Roma ha delle regole specifiche da rispettare per il corretto smaltimento dei rifiuti. Sul sito ufficiale di AMA Roma puoi trovare la guida per la raccolta differenziata della tua casa vacanze. Potrai stamparla e lasciarla in casa per informare i tuoi ospiti.
  • Informazioni turistiche e convenzioni.
    Nel quaderno appartamento e all’ingresso della casa puoi riporre del materiale turistico gratuito. Puoi contattare l’ufficio del Comune per chiedere un po’ di materiale. Ci sono dei ristoranti in zona o dei bar? Contattali per chiedere loro una convenzione per i tuoi ospiti: potrai stipulare un accordo che preveda un minimo di sconto sul prezzo da listino praticato dal locale.

Consiglio pratico. Su sito ufficiale del Turismo di Roma sono presenti delle guide gratuite in cinque lingue della Capitale, che puoi scaricare liberamente e fornire ai tuoi ospiti. Potresti inserire il link al sito o un QR code: in questo modo i tuoi ospiti potranno scaricarsi la guida e utilizzarla durante le loro vacanza romana. Trovi le guide e gli itinerari gratuiti di Roma su Sito Turistico Ufficiale di Roma.

Come promuovere una casa vacanze a Roma

Ci siamo, hai completato quasi tutti i passaggi. La tua casa è diventata un piccolo gioiello romano da aprire ai turisti di tutto il mondo. E adesso? Beh, dovrai attivarti per fare pubblicità alla tua struttura e iscriverti alle principali OTA (Online Travel Agency) per ricevere centinaia di prenotazioni.

Prima di iniziare ricordati che stai “vendendo online”, dovrai quindi rendere appetibile il tuo annuncio, cercando di differenziarlo rispetto alle migliaia di annunci di case vacanze di Roma.

Come descrivere la tua casa per vacanze

Sei a Roma, la città eterna, la Capitale, un luogo in cui storia, mistero e modernità si fondono regalando ai visitatori un’esperienza che si ricorderanno per tutta la vita.

Cerca quindi di immedesimarti guardando la casa con gli occhi di un turista. Inizia con il mettere in evidenza i punti forti della casa: c’è un terrazzo, un balcone, una vista panoramica sui colli romani?

Quanto è distante il Colosseo, Piazza Navona, Piazza di Spagna e il Pantheon? Fontana di Trevi si raggiunge facilmente? Con quale autobus? Per descrivere la tua casa vacanze a Roma, inizia con il descrivere il quartiere in cui è posizionata. Cosa c’è nei dintorni? Ci sono dei supermercati? Un parcheggio? Una farmacia, un bar o un ristorante?

Indica per ogni attrazione principale e per ogni servizio presente nelle vicinanze la Walking distance (la distanza a piedi) o il tempo per raggiungerlo con i mezzi pubblici. I tuoi ospiti ti ringrazieranno.

Dopo aver descritto la zona, dedicati con cura alla descrizione di ogni locale, sottolineando (senza esagerare) i suoi punti di forza e le dotazioni presenti.

Non solo in italiano. I tuoi ospiti arriveranno da tutto il mondo, ricordati quindi di tradurre la descrizione del tuo appartamento per vacanze nel centro di Roma in varie lingue. Puoi affidarti ad un servizio di traduzione professionale o cimentarti tu nella traduzione.

Consiglio pratico. Evita di tradurre la descrizione della tua casa utilizzando solamente il servizio di Google Translate. È una buona base di partenza, ma rileggi sempre la traduzione e apporta le modifiche necessarie. Perché? Andresti mai in un ristorante italiano all’estero che nel menù offre “Pizza Pepperonni “o “Spachetti alla Polognese“?

Vuoi conoscere tutti i trucchi per descrivere al meglio la tua casa vacanze? Sei nel posto giusto, abbiamo scritto per te una mini-guida che ti aiuterà a descrivere il tuo appartamento.

Servizio fotografico professionale

Non sottovalutare l’importanza di un servizio fotografico che esalti la bellezza della tua casa. Ricordati sempre che vuoi affittarla per brevi periodi ai turisti e alla gente del luogo, dovrai quindi far colpo presentando con le immagini quello che stai proponendo loro.

Puoi fare delle foto con il tuo cellulare o con una Nikon, ma se non sei un fotografo professionista o se della fotografia non conosci le basi, rischierai di sciupare in poco tempo tutti i sacrifici che hai fatto.

Stai vendendo online, dovrai quindi presentare ogni locale con la giusta luce e la corretta esposizione. La soluzione migliore è rivolgerti ad un fotografo professionista, al costo di 50/100€ avrai un servizio fotografico professionale che ti aiuterà nel ricevere più prenotazioni.

Dove promuovere la casa vacanze di Roma

È giunta l’ora di iniziare a presentare al mondo il risultato di tanto lavoro. Se hai letto tutta la guida avrai capito che la gestione di una casa vacanze a Roma è un’attività che richiederà tempo e competenze.

La promozione online della tua struttura ricettiva ne è un ulteriore esempio. Se non hai tempo per pubblicare la struttura sui canali di prenotazione online, ottimizzare l’annuncio, rispondere alle domande, accettare le prenotazioni, dialogare con gli ospiti per organizzare il check-in, accoglierli in appartamento e tante altre attività, ti consigliamo allora di rivolgerti ad un’agenzia specializzata nella gestione di case vacanze a Roma, come The Best Rent.

Non dovrai occuparti di nulla e riceverai un guadagno dal tuo immobile garantito.

Se invece hai tempo e voglia per occuparti di tutto, ricordati che dovrai promuovere il tuo appartamento per ottenere le prenotazioni.

Dove promuovere la tua casa vacanze?

Vediamo insieme quali sono i principali portali online in cui è possibile iscriversi per ricevere prenotazioni o richieste di prenotazione.

Promuovi la tua casa vacanze a Roma in modo diretto

Che vuol dire? Prima ancora di iscriverti ai vari portali online, ricordarti che il modo migliore per ricevere prenotazioni è quello di farsi pubblicità diretta. In questo modo non dovrai sottostare alle rigide regole dei vari portali e, soprattutto, non dovrai riconoscere loro alcuna commissione. Più sforzo da parte tua si tradurrà in maggiori guadagni dalla tua attività ricettiva.

La gestione di una casa vacanze a Roma non può prescindere dal suo posizionamento e dalla sua visibilità a livello locale. Nella pratica, ti consigliamo di:

  1. Aprire una scheda su Google My Business.
    È un servizio di Google che consente di aprire un’attività commerciale online, questo per essere visibile nei risultati di ricerca del motore e su Google Maps, il servizio di mappe di Google. L’iscrizione è semplice: ti basterà iscriverti, creare una nuova attività e ricevere a casa un codice di conferma per attivarla. Potrai caricare foto, ricevere e rispondere alle recensioni e far sapere, a chi cerca una casa vacanze a Roma nelle vicinanze, che ne stai gestendo una proprio vicino a lui.

    Come ci si iscrive a Google My Business? Puoi iscriverti a questo link: https://www.google.com/intl/it_it/business/

Il consiglio dell’esperto. Se hai conoscenze e praticità nell’uso degli strumenti di Digital marketing, ricordati di creare una pagina su Facebook e sui principali Social Network. Realizza un calendario editoriale, in cui programmi i post che hai intenzione di pubblicare e cerca di promuovere la tua struttura con offerte e consigli utili per vivere la capitale.

Il consiglio dell’espertone: se proprio vuoi svincolarti dalle classiche OTA, valuta la possibilità di gestire direttamente la tua pubblicità online. Come? Ci sono piattaforme, come Google Ads (per la pubblicità su Google) e Facebook for Business (per la pubblicità su Facebook) che potrai utilizzare, investendo del denaro, per promuovere la tua struttura. L’ultimo passo, ma non meno importante, sarà realizzare un sito web della tua casa vacanze a Roma, in cui presentare la struttura, pubblicare offerte, promozioni e ricevere prenotazioni dirette.

  1. Convenzioni con aziende
    Rispetto al luogo in cui è ubicata la tua casa vacanze di Roma, un ottimo metodo per ottenere più prenotazioni è quello di creare delle convenzioni dirette con aziende, ospedali, associazioni, università e fondazioni. In cambio di un piccolo sconto, avrai decine di clienti che ti contatteranno per prenotare la tua struttura.
  2. Fidelizza i tuoi clienti
    È molto più difficile trovare un potenziale cliente “a freddo” rispetto ad una persona che è già stata tua ospite. Organizza un piccolo piano di Loyalty (dall’inglese “lealtà), un programma che premi e incoraggi i tuoi clienti ad esserti fedeli e a scegliere la tua casa vacanze romana per i loro viaggi abituali.

OTA (Online Travel Agency)

Sono i classici portali di prenotazione online in cui anche tu avrai sicuramente prenotato almeno una volta un hotel o un appartamento per vacanze.

Dovrai iscriverti, verificare la tua struttura, caricare descrizioni e foto dell’appartamento, decidere i prezzi e le condizioni applicate al soggiorno e iniziare a ricevere prenotazioni. Le commissioni dipendono dal portale e possono essere anche molto alte (fino al 19,3% su ogni prenotazione).

Dove trovo l’elenco dei principali portali in cui promuovere la mia casa vacanze? Abbiamo deciso di scrivere questa guida per darti tutti gli strumenti per gestire al meglio la tua casa vacanze di Roma, compresa la sua promozione online. Trovi i principali canali di prenotazione online in questa nostra guida.

Portali per affitti di medio periodo

Sono dei portali online in cui è possibile affittare il proprio appartamento per un periodo più lungo, meno “breve”, dalle 30 notti in su. In questo caso ricorda di applicare tutte le regole stabilite dalla legge per i soggiorni più lunghi (vedi il paragrafo relativo a tasse e burocrazia).

Quali sono i principali portali per affittare la tua casa per un medio periodo? Troverai diversi canali, tra cui ti consigliamo: HousingAnywhere, Spotahome, Uniplaces, Studentsville ed Erasmusu.

Il trucco. Se sei interesso a gestire la tua casa vacanze di Roma per affitti di medio periodo, dal mese in su, puoi pubblicare la tua struttura anche sui classici portali immobiliari. Immobiliare.it, idealista.it e Casa.it consentono infatti di pubblicare annunci gratuitamente. In questi casi, ricordati di essere sempre trasparente sulla tipologia di affitto che vuoi offrire e sul tempo massimo di soggiorno.

Un segreto che pochi conoscono. Non tutti sanno che anche le classiche OTA (Booking.com ed Airbnb) in seguito alla crisi pandemica hanno provato ad intercettare una nuova tipologia di viaggiatore, più interessato ad un soggiorno di lunga durata. Cosa devi fare?

  • Su Airbnb, è stata creata una sezione ad hoc di appartamenti e case vacanze a Roma (e di qualsiasi altra parte del mondo) che offrono sconti per soggiorni mensili. Ti basterà inserire uno sconto per soggiorni a partire dalle 28 notti per farne parte. Trovi la selezione di affitti mensili di Airbnb collegandoti all’indirizzo https://www.airbnb.it/sublets.
  • Booking.com, sta promuovendo le tariffe Weekly (settimanali) e Monthly (mensili) per soggiorno di almeno 1 settimana o un mese.

Ospite che va recensione che arriva

Ce l’hai fatta, hai ospitato il tuo primo turista, hai cercato di essere cordiale offrendo consigli per vivere Roma come un “romano de Roma“. Hai studiato un metodo per la richiesta di recensioni, hai dato biglietti, hai inviato messaggi su WhatsApp e finalmente hai ricevuto la tua prima recensione…negativa.

Se vuoi approfondire i metodi e i trucchi per ottenere delle ottime recensioni, abbiamo scritto per te una guida pratica con 5 consigli utili.

Non preoccuparti, può capitare. Nonostante il tuo impegno riceverai ogni tanto anche delle recensioni negative. In questi casi dovrai gestire la tua voglia di rispondere a tono e trasformare la recensione negativa in una opportunità. Come?

  • Rispondi sempre con professionalità e cortesia, chiedendo scusa se hai sbagliato qualcosa e offrendo, dipende dalle situazioni, rimborsi o sconti futuri.
  • Trasforma la recensione in una opportunità. Ti capiterà di ricevere recensioni ingiuste, per un elettrodomestico che l’ospite scrive non funzionare o per la temperatura della stanza che pensa essere troppo bassa. In questi casi rispondi sempre ringraziando del feedback ricevuto, facendo notare all’ospite il suo errore e spiegandogli (a lui ma soprattutto agli altri potenziali ospiti che leggeranno la tua risposta) che in realtà l’appartamento non aveva nessun problema.

    Può capitare infatti che gli ospiti non ascoltino o non ricordino le istruzioni date al momento del check-in e se questo è il caso, ricorda loro, gentilmente, che se ti avessero ascoltato durante il check-in o se avessero letto il materiale informativo lasciato in appartamento, non avrebbe avuto alcun problema.

    Gli altri potenziali ospiti che leggeranno la tua risposta saranno felici di incontrare un proprietario di casa disponibile e cortese, che mette a disposizione dei suoi ospiti tutto il necessario per trascorrere un piacevole soggiorno nella Capitale.

Gestire la manutenzione e le pulizie di una casa vacanze a Roma

Entriamo nella parte di gestione di una casa vacanze che pochi considerano, ma che è invece il cuore della tua attività. Pensaci, cosa stai vendendo? Una casa nel centro di Roma, un’esperienza di viaggio, ma anche una casa pulita e un appartamento con acqua calda, con aria fresca d’estate e una connessione satellitare da utilizzare durante le serate romane passate in casa.

Beh, la difficoltà nel gestire una casa vacanze a Roma, come in ogni altra città, è proprio quella di garantire un elevato livello di pulizia e manutenzione dell’immobile. Cosa faresti se ti trovassi in un Hotel e non avessi l’acqua calda in camera? Qual è la prima cosa che faresti se il letto del Bed & Breakfast avesse una doga rotta? Chiameresti immediatamente la reception o il titolare della struttura per lamentarti e chiedere un’immediata soluzione.

Stai gestendo come privato una casa vacanze, dovrai quindi organizzarti per garantire un servizio di pulizia che preveda, considerati i tempi, anche un’accurata sanificazione dei locali.

Ricordati inoltre che dovrai organizzare le pulizie ad ogni check-out e fare delle pulizie di ripasso se la casa dovesse rimanere senza ospiti per troppo tempo. Non dimenticarti inoltre di lasciare la biancheria e un Kit di Benvenuto nel bagno: con saponi, cuffie, carta igienica, shampoo, dentifricio e altri oggetti che potranno utilizzare i tuoi ospiti.

E se qualcosa va storto?
Potrai aver controllato ogni elettrodomestico e testato ogni mobile della casa. Ma l’usura dell’immobile fa parte del tuo lavoro, come gli imprevisti e a volte un pizzico di sfortuna. Cosa succede se di notte non funziona l’acqua calda? Se un condizionatore inizia improvvisamente a perdere acqua? Se un ospite rompe o perde la chiave della porta?

Sono tutte domande alle quali dovrai pensare prima di iniziare a gestire un appartamento per vacanze a Roma.

Un consiglio pratico. Stringi degli accordi di massima con aziende di manutenzione e/o artigiani e tuttofare della zona. Fatti indicare nel dettaglio i prezzi e se offrono anche un servizio di pronto intervento h24 con i relativi costi.

Il consiglio dell’esperto. Prima di aprire le porte del tuo appartamento ai turisti, prova ad essere tu il primo turista. Che vuol dire? Testa il tuo appartamento dormendoci dentro qualche giorno, è il modo migliore per scoprire difetti e problemi più difficili da scovare.

In The Best Rent, ogni appartamento, prima di essere messo in vendita, deve attraversare un accurato processo di verifica degli standard, incluso un test di un nostro collaboratore, che per qualche notte testa e controlla in modo approfondito tutta la struttura.

Infine, non dimenticarti di organizzare degli interventi di manutenzione e controllo mensili. Ad ogni check-out porta con te una check-list delle dotazioni da controllare e una volta al mese fai un controllo più approfondito, degli impianti e delle grandi dotazioni. Un esempio? Pulisci regolarmente i filtri del condizionatore e della lavatrice.

La gestione dei danni di una casa vacanze

Altro aspetto fondamentale, se intendi gestire una casa vacanze a Roma, è la gestione degli eventuali danni che gli ospiti potrebbero arrecare al tuo immobile.

Nonostante la buona fede e l’attenzione, è sempre possibile che un’ospite possa inavvertitamente rompere qualcosa o rovinare un mobile presente in casa.

Come gestire i danni: ecco dei consigli pratici

  1. Apri un’assicurazione che preveda un risarcimento in caso di danni a terzi e all’immobile.
  2. Prevedi un deposito cauzionale, una somma di denaro che dovrà essere versata al momento del check-in e restituita al momento del check-out.
  3. Fai firmare un verbale di consegna dell’immobile. È un ottimo metodo per tutelarti e per avere un elemento di deterrenza contro comportamenti sbagliati. Pensaci, se ti chiedessero di lasciare un deposito a garanzia di danni e di firmare un documento che attesti lo stato di una casa, presteresti maggiore attenzione durante il tuo soggiorno?

In caso di danno cosa devo fare?

Prova sempre a dialogare con l’ospite che l’ha causato, chiedendo con gentilezza e sincerità cosa è successo e se il mobile o la dotazione avevano già qualche problema (dovresti saperlo). Potrai scalare l’importo del danno causato dal deposito cauzionale.

Alcuni portali, come Airbnb, prevedono una procedura ad hoc presso il loro centro assistenza, per la richiesta di danni. Il deposito, in caso di prenotazione tramite Airbnb, non viene infatti versato al momento del check-in, ma è il portale a gestirlo. Il primo passo è sempre quello di chiedere del denaro all’ospite, in caso di esito negativo potrai rivolgerti al servizio di assistenza Airbnb.

Gestione di una casa vacanze a Roma tramite un’agenzia

Se hai letto tutta la guida hai capito che la gestione di una casa per vacanze a Roma è un’attività che richiede passione, competenze e tempo. Non tutti hanno la voglia o la possibilità di dedicare parte della loro vita ad un’attività del genere.

In questi casi, la soluzione migliore è quella di affidarsi ad un’agenzia specializzata nella gestione di appartamenti e case per vacanze a Roma. Ma fai attenzione, gestire una casa vacanze per conto terzi è un’attività che richiedere professionalità ed esperienza. A chi rivolgersi?

The Best Rent da oltre 10 anni gestisce centinaia di case vacanze e appartamenti in affitto breve in tutta Italia.

Se hai un appartamento e cerchi degli specialisti nella gestione di case vacanze a Roma puoi proporre la tua casa. Un nostro consulente dedicato valuterà il tuo immobile gratuitamente inviandoti una stima di incasso dettagliata.

Condividi l'articolo

Proponi il tuo appartamento a Milano Proponi il tuo appartamento a Roma